TERESA WALTERS
PIANISTA ACCLAMATA IN CAMPO INTERNAZIONALE

Biografia

L'esecuzione affascinante di Teresa Walters nelle sale di concerti internazionale d'oggi giorno, ispira l'elogio unanime. La sua biografia si potrebbe scrivere coi soli titoli di stampa: "Teresa Walters suona il pianoforte a grande scala" (The Cincinnati Enquirer). "Le sue mani creano delle cascate luminose" (The Washington Post). "Pianista scintilla con sinfonia" (Green Bay Gazette). "Teresa Walters possiede la chiave del cuore del pubblico" (The Record). In questi ultimi anni si è esibita come strumentista e solista sinfonica in sei continenti e in quasi tutti gli Stati Uniti d'America: Carnegie Hall a New Yori, Wigmor Hall a Londra, la Salle Cortot a Parigi, la Grande Sala a Mosca, il Conservatorio Internazionale Australiano e la Sala di Concerti di Gerusalemme. Grazie al suo vasto repertorio, ha anche suonato nel Festival di Beethoven a Vienna e nei Festival di Musica Spagnola a Barcellona e a Madrid.

Il suo recente recitale ne Lincoln Center a New York ha suscitato l'applauso del pubblico a sala piena. E' la prima pianista Americana invitata dal governo ungherese per presentare il Concerto Anniversario in onore del compleanno di Liszt. Gli inviti prestigiosi per suonare all'Accademia di Musica Liszt a Budapest, cosi come a Raiding: luongo di nascita di Liszt, nel Palazzo Esterhazy sotto il patrocinio del Principe Anton Esterhazy, testimonia la sua crescente fama come una delle più raffinate interpreti di Liszt dei nostri tempi. In realtà La Guida Discografica Americana ha annunciato: "Teresa Walters non ha concorrenze". Teresa Walters è notoria per la sua dedizione alla musica come lingua universale massima. E'a suo agio, tanto nelle sale di concerto più grandi, come nel campus o in una piccola comunità; dove le sue note interpretative attirano la simpatia del pubblico.

Ha vinto una borsa di studio internazionale a Parigi. La tesi della sua dissertazione è stata un'intervista a Nadia Boulanger. La signorina Boulanger ha descritto Teresa Walters come una persona piena di doni speciali. Inoltre ai programmi di viaggi internazionali estesi, Teresa Walters registra una serie di sidchi per "Archangelus Records" dove figurano le opere di pianoforte di Liszt. I primi due dischi della serie sono stati nominati per il "Grand Prix du Disque".


CRITICHE:

"Le dita di Teresa Walters emettono scintilla e lei entra in orbita con la tastiera".
- The Budapest Sun

"La sua interpretazione è stata meravigliosa! Quasi tanto perfetta quanto spero di ascoltare". - The Gerusalemme Post

"Un musico di buona volontà e gran capacità. Teresa Walters ha affrontato un programma di brani molto complessi e ce l'ha fatta senza difficoltà; con una scioltezza tale, che i passaggi sembravano per bambini. C'era molto d'ammirare: le ottave difficili erano all'altezza; non c'è stata una sola nota incerta in brani cosi complessi, e la sua interpretazione ha avuto tutta la forza necessaria, il potere e la sonorità gradevoli". - The New York Times

"Il pubblico è partito in estasi, preso dal potere spirituale della sua interpretazione". - Ongaku No Tomo, Tokyo

"Rappresentazione poetica affascinante". - Soviet Woman, Mosca

"Una vera virtuosa. Teresa Walters ha mantenuto l'udienza incantata con la sua presentazione incantevole e presenza di scena irreale". - Der Landboten, Zurigo

"Un talento enorme". - The London Times

"Teresa Walters è un musico splendido, con delle risorse, il cui potere tecnico meraviglioso e le ricche espressioni, creano una musica interiore, una maestà 
orchestrale, e le più piccole inflessioni di colore". - The Washington Post

"L'interpretazione di Teresa Walters è come il volo ondeggiante di un'aquila che sorveglia il pasesaggio. E' stata un'interpretazione transcendentale". - New York Concert Review


Teresa Walters: Il Pianoforte Romantico

Associazione Musicale Melodica
CITTA DI RAGUSA ASSESSORATO ALLA CULTURA
PROVINCIA REGIONALE DI RAGUSA ASSESSORATO ALLA CULTURA

13th Stagione Concertistica Internazionale
2 Marzo 2008
Auditorium Camera di Commercio

"L'esecuzione affascinante di Teresa Walters nelle sale di concerti internazionale d'oggi giorno, ispira l'elogio unanime. La sua biografia si potrebbe scrivere coi soli titoli di stampa: "Teresa Walters suona il pianoforte a grande scala" (The Cincinnati Enquirer). "Le sue mani creano delle cascate luminose" (The Washington Post). "Pianista scintilla con sinfonia" (Green Bay Gazette). "Teresa Walters possiede la chiav del cuore del pubblico" (The Record). In questi ultimi anni si è esibita come strumentista e solista sinfonica in sei continenti e in quasi tutti gli Stati Unit d'America: Carnegie hall a New Yori, Wigmor Hall a Londra, la Salle Cortot a Parigi, la Grande Sala a Mosca, il Conservatorio Internazionale Australiano e la Sala di Concerti di Gerusalemme. Grazie al suo vasto repertorio, ha anche suonato nel Festival di Beethoven a Vienna e nei Festival di Musica Spagnola a Barcellona e a Madrid. 

Il suo recente recitale ne Lincoln Center a New York ha suscitato l'applauso del pubblico a sala piena. E' la prima pianista Americana invitata dal governo ungherese per presentare il Concerto Anniversario in onore del compleanno di Liszt. Gli inviti prestigiosi per suonare all'Accademia di Musica Liszt a Budapest, cosi come a Raiding: luongo di nascita di Liszt, nel Palazzo Esterhazy sotto il patrocinio del Principe Anton Esterhazy, testimonia la sua crescente fama come una delle più raffinate interpreti di Liszt dei nostri tempi. In realtà La Guida Discografica Americana ha annunciato: "Teresa Walters non ha concorrenze". Teresa Walters è notoria per la sua dedizione alla musica come lingua universale massima. E'a suo agio, tanto nelle sale di concerto più grandi, come nel campus o in una piccola comunità; dove le sue note interpretative attirano la simpatia del pubblico. Ha vinto una borsa di Studio internazionale a Parigi. La tesi della sua dissertazione è stata un'intervista a Nadia Boulanger. La signorina Boulanger ha descritto Teresa Walters come una persona piena di doni speciali. Inoltre ai programmi di viaggi internazionali estesi, Teresa Walters registra una serie di sidchi per "Archangelus Records" dove figurano le opere di pianoforte di Liszt. I primi due dischi della serie sono stati nominati per il "Grand Prix du Disque".